Agricoltura, a rischio l’autosufficienza alimentare in Europa

A causa del Coronavirus, per il 2020 l’Unione Europea rischia di perdere l’autosufficienza alimentare e il suo ruolo di principale esportatore di alimenti nel mondo, per un valore stimato in 151,2 miliardi di euro, con un surplus commerciale nell’agroalimentare di 31,9 miliardi. 

Il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini sottolinea l’importanza del Made in Italy nonché l’importanza di un pronto intervento da parte della Commissione Europea e dei Capi di Stato e di Governo nel riconoscere all’agricoltura un ruolo strategico e centrale all’interno della proposta nel Quadro Finanziario Pluriennale Ue 2021 – 2027, dove i tagli alle risorse causerebbero un grave danno all’economia.  

Al contrario, sarebbe opportuno adottare degli strumenti e dei finanziamenti che siano in grado di far fronte alla grave crisi in atto, come il caso del piano Marshall proposto dalla Coldiretti per l’agroalimentare, che ha bisogno di una robusta iniezione di liquidità.  

Occorre investire nel settore – continua Prandini – per valorizzarne e potenziarne lo sviluppo sostenibile e l’innovazione, al fine di garantire al Paese le scorte alimentari di cui si ha bisogno. 

Per maggiori informazioni: https://www.coldiretti.it/economia/coronavirus-a-rischio-lautosufficienza-alimentare-ue