Dall’impianto elettrico allo Smart Building: la “conversione” di Gewiss alla “servitization”

Gewiss cambia il proprio modello di business per abbracciare la trasformazione digitale.
Davide Giuseppe Orabona è entrato a far parte della società come CIO nel 2011 e ha assunto il ruolo di Chief Digital Officer nel 2021. Ha parlato in occasione del Workshop del Digital Transformation Academy Observatory. Gewiss opera su scala internazionale nella produzione di tecnologia domotica, energetica e di illuminazione. Nel 2020 ha registrato 320 milioni di euro di fatturato con oltre 1.600 dipendenti. La società dispone ora di 6 stabilimenti di produzione (3 in Italia, 1 in Germania, 1 in Portogallo, 1 in Francia), 16 società commerciali/servizi (Italia, Regno Unito, Egitto, Francia, Germania, Polonia, Spagna, Turchia, Belgio, Romania, Ungheria, Svizzera, Cile, Emirati Arabi Uniti e Cina) e un hub logistico centralizzato in Italia (Calcinate, BG).
Gewiss offre Smart Home Gewiss che è un hub per tutti i dispositivi intelligenti in casa e si collega al cloud per la gestione remota. JoinOn è una piattaforma sviluppata negli ultimi quattro anni che raccoglie prodotti e servizi per la ricarica elettrica. Ci sono soluzioni di Smart Lighting con tecnologia IoT, caratterizzate dall’inconfondibile stile italiano dei dispositivi. Chorus Life è una palestra in cui allenare nuove soluzioni in base alle esigenze del cliente. Lo Smart District si basa sulla partnership con la società di sviluppo immobiliare COSTIM. Chorus Life fornirà servizi integrati con un unico sistema di Building Automation e strumenti digitali per gli utenti finali. Punto forte di questo Smart District è che nulla sarà venduto, ma gestito solo come un servizio B2B e B2C.

Leggi il documento originale su: Dall’impiantistica elettrica allo Smart Building: la “conversione” di Gewiss alla servitization