Quali regole occorre seguire per entrare in Slovenia?

Dal 15 luglio scorso per entrare in Slovenia serve la certificazione Covid-19.
A prescindere dalla provenienza, occorrerà mostrare un test PCR con esito negativo effettuato nelle 72 ore precedenti, un test antigene rapido negativo entro le 48 ore, un certificato di vaccinazione o la prova che si è guariti dal Covid da non più di sei mesi.

Sono accettati il certificato digitale verde dell’UE (green pass) e i certificati equivalenti di paesi terzi. I vaccini considerati ammissibili per l’ingresso nel paese sono quelli di Pfizer/BioNtech, Moderna, AstraZeneca, Janssen, nonché il vaccino russo Sputnik V e i vaccini cinesi Sinovac e Sinopharm.

Fino al 15 agosto, i passeggeri in transito per non più di 12 ore, autisti, proprietari terrieri su entrambi i lati della frontiera e i minori di 15 anni accompagnati sono esclusi.

Le persone senza certificato Covid dovranno stare in quarantena per dieci giorni, mentre gli stranieri senza certificato e senza residenza in Slovenia possono entrare ed entrare e restare in quarantena domiciliare solo se possono dimostrare di avere un posto dove trascorrerla.

Leggi il documento originale su: DA OGGI CERTIFICAZIONE COVID OBBLIGATORIA PER ENTRARE IN SLOVENIA