Africa: nuovo quadro politico per il meccanismo di ricorso indipendente (IRM)

Il Consiglio di amministrazione del Gruppo Banca africana di sviluppo ha approvato un nuovo quadro politico per il meccanismo di ricorso indipendente (IRM) volto a rafforzare la responsabilità e a fornire un ricorso più efficace alle persone colpite dalle operazioni finanziate dalla Banca.

Il quadro politico è il risultato di una serie di consultazioni interne e pubbliche degli stakeholder iniziate nel dicembre 2019. Questo processo faceva parte della terza revisione delle politiche del Meccanismo di revisione indipendente della Banca e ha segnato la prima volta che l’IRM si è impegnato in un processo di consultazione pubblica così ampio.

La nuova politica rappresenta un significativo passo avanti per l’IRM, secondo il suo direttore, David Simpson. “Il nuovo quadro politico ristruttura il meccanismo dei reclami per renderlo più accessibile, efficiente e prevedibile”, ha detto Simpson. “Semplifica anche il processo di reclamo per gli utenti dell’Independent Recourse Mechanism, migliorandone la trasparenza e fornendo linee guida più chiare per la gestione dei casi”.

Stephanie Amoako, Senior Policy Associate di Accountability Counsel, un’organizzazione internazionale della società civile che sostiene le comunità colpite da progetti finanziati a livello internazionale, ha commentato che “la nuova politica di responsabilità, se implementata correttamente, serve meglio le esigenze delle comunità in tutta l’Africa, eliminando le barriere di accesso all’IRM e creando un processo più equo per chi utilizza il meccanismo.”

Leggi il documento originale su: African Development Bank adopts new policy to strengthen accountability and support people affected by its operations