La Cina inasprisce le punizioni per chi danneggia l’ambiente

La Corte Suprema cinese ha pubblicato un documento legale di 14 articoli in cui si approfondiscono le punizioni introdotte dal Governo per condannare le persone che intenzionalmente danneggiano l’ambiente, causando gravi conseguenze.

Le disposizioni entreranno in vigore il prossimo 20 gennaio, e riguardano le misure per combattere l’inquinamento, promuovere lo sviluppo sostenibile e abbellire il paese.

Il risarcimento dei danni punitivi è considerato una punizione più severa e di solito viene assegnato a discrezione del tribunale quando il comportamento dei convenuti risulta essere particolarmente dannoso.

Leggi il documento originale su: Punitive system to better protect environment