L’Aifa invita a non trattare il Covid con l’azitromicina

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) comunica che “L’azitromicina, e nessun antibiotico in generale, è approvato, né raccomandato, per il trattamento di Covid.”

A causa della difficoltà a reperire il generico Zitromax in farmacia, l’Agenzia ha ritenuto necessario fare questa precisazione, ricordando che “gli antibiotici non sono efficaci per il trattamento di alcuna infezione virale, compresa l’influenza stagionale”.

L’attuale carenza di azitromicina non deriva dalle esportazioni o altre anomalie distributive, ma dalla prescrizione del farmaco al di fuori delle indicazioni previste. Pertanto, l’Aifa invita prescrittori e cittadini ad utilizzare le terapie antibiotiche solo laddove necessarie.

L’uso indiscriminato dell’azitromicina o di ogni altro antibiotico espone infatti ad un duplice rischio: da una parte alla carenza di antibiotici per chi ne ha effettivamente bisogno, e dall’altra all’aumento del rischio di sviluppo e diffusione di batteri resistenti agli antibiotici.

Leggi il documento originale su: COVID, AIFA: AZITROMICINA NON È APPROVATA O RACCOMANDATA PER IL TRATTAMENTO