Svizzera: i Governi devono affrontare l’impatto che il commercio ha sul cambiamento climatico

Thomas Cottier, professore emerito all’Università di Berna ed ex direttore del WTI, ritiene che la produzione e lo scambio di merci abbiano un significativo impatto ambientale, ma che la maggior parte di esse non siano prodotte in modo sostenibile. Per questo – sostiene Cottier – prendere le giuste decisioni commerciali e premiare le merci importate prodotte in modo sostenibile potrebbe aiutare in modo significativo a raggiungere gli obiettivi climatici fissati all’ultima conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (COP26).

Un esempio è l’accordo di libero scambio stretto tra la Svizzera e l’Indonesia, che permette l’importazione sovvenzionata di olio di palma a condizione che rispetti gli standard di sostenibilità.

Secondo il professore, la questione, tuttavia, non è stata sufficientemente affrontata alla COP26. Piuttosto che sui consumatori – prosegue – i Governi dovrebbero concentrarsi sulle infrastrutture verdi e sulla produzione industriale.

Leggi il documento originale su: Why governments need to tackle the impact of trade on climate change