Mercato statunitense M&A in calo ad aprile

Il mercato statunitense delle fusioni e acquisizioni informatiche ha continuato a raffreddarsi ad aprile con i volumi mensili più bassi del 2022. Il mese ha registrato 176 transazioni nel settore, con una compressione del 27,0% rispetto allo stesso mese di un anno fa, secondo i dati di S&P Global Market Intelligence.

Ciò ha esteso una tendenza che ha visto i volumi di fusioni e acquisizioni diminuire di due cifre ogni mese da febbraio. Tuttavia, uno sguardo più ampio alla tecnologia globale e all’attività delle telecomunicazioni ha rivelato volumi che stavano ancora andando avanti a un ritmo costante, anche se i valori sono diretti al ribasso. L’industria globale ha registrato 390 annunci di accordi ad aprile, rispetto ai 283 dell’anno precedente, secondo i dati di 451 Research. Tuttavia, il multiplo medio dell’operazione è sceso a 3,7 volte nei primi quattro mesi del 2022 rispetto a 4,2 volte nello stesso periodo del 2021.

Il calo delle valutazioni delle operazioni è correlato a un calo delle valutazioni di mercato per le società tecnologiche quotate in borsa. Secondo 451, gli acquirenti quotati in borsa degli Stati Uniti hanno annunciato meno della metà del numero di accordi da miliardi di dollari come hanno fatto a questo punto nel 2021.

Nel frattempo, il private equity sta riprendendo parte del gioco. Il principale annuncio di M&A del mese in termini di valore è stato l’accordo da 8,42 miliardi di dollari di Brookfield Business Partners LP per CDK Global, un fornitore di soluzioni software per rivenditori e produttori automobilistici. Mentre il valore lordo della transazione è stato il più grande annunciato ad aprile, Brookfield acquisirà CDK privato per soli 4,8 volte i ricavi finali dell’azienda in 12 mesi. Questa valutazione è storicamente forte, ma è ben al di sotto dei rapporti visti dalle società di private equity che hanno consolidato l’industria del software negli ultimi mesi.

Uno dei consolidatori tecnologici di private equity più attivi, Thoma Bravo LP, è tornato nel mercato delle fusioni e acquisizioni ad aprile con la seconda transazione più grande del mese, il takeout da 7,46 miliardi di dollari della società di sicurezza informatica SailPoint Technologies Holdings Inc. Analisti e investitori hanno mantenuto un occhio al settore della sicurezza informatica come settore caldo per il consolidamento.

Leggi il documento originale su: Deal Tracker: Private equity takes the wheel in April infotech M&A