UNFCCC: illustrata la visione della Conferenza sul cambiamento climatico di Bonn

L’imminente Conferenza sui cambiamenti climatici di Bonn (6-16 giugno) riunirà una moltitudine di stakeholder da tutto il mondo per preparare la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP27 che si terrà a novembre di quest’anno. La COP27, che si terrà a Sharm el-Sheikh, in Egitto, si baserà sui successi della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP26, tenutasi l’anno scorso a Glasgow, che ha messo a punto i dettagli operativi dell’Accordo di Parigi e ha presentato un Patto per il clima per un decennio di azione e sostegno al clima.

In vista della Conferenza sui cambiamenti climatici di Bonn, i presidenti di due organi negoziali dell’UNFCCC hanno pubblicato la loro visione di come potrà svolgersi l’incontro in Germania. Parlando con UN Climate Change News, il presidente dell’Organo Sussidiario di Consulenza Scientifica e Tecnologica (SBSTA), Tosi Mpanu Mpanu, si è detto fiducioso che, nonostante il contesto geopolitico particolarmente difficile di quest’anno, il cambiamento climatico rimanga ancora molto in alto nell’agenda dei governi.

“Il cambiamento climatico rimane la questione più esistenziale che dobbiamo affrontare. A lungo termine è la più grande minaccia per la vita umana. Dobbiamo sottolineare che il cambiamento climatico è una questione di estrema importanza. Negli ultimi mesi abbiamo visto un grande entusiasmo da parte dei governi nel mettersi al lavoro a Bonn. Abbiamo visto molto lavoro nei workshop e in altri eventi: c’è una grande voglia di fare progressi”, ha aggiunto.

Le note di scenario riflettono i risultati collettivi raggiunti a Glasgow e mirano a guidare il lavoro di entrambi gli organismi nelle sessioni di giugno su una serie di temi importanti come la riduzione delle emissioni di gas serra, l’adattamento agli impatti climatici, la costruzione di capacità e il sostegno ai Paesi in via di sviluppo per ridurre le emissioni e adattarsi ai cambiamenti climatici. Oltre agli sforzi dei governi per aumentare l’ambizione nell’affrontare i cambiamenti climatici, la COP26 ha segnato una svolta significativa verso un maggiore coinvolgimento delle parti non interessate, che continuerà a Bonn.

Leggi il documento originale su: SB56 Chairs Set out Vision for Bonn Climate Change Conference