UNIDO: rafforzata la cooperazione con settore privato, governo italiano e agenzie ONU

Nel corso di una missione ufficiale di tre giorni in Italia, Gerd Müller, Direttore Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO), ha tenuto incontri bilaterali con rappresentanti di alto livello delle agenzie delle Nazioni Unite, dei ministeri italiani e del settore privato.

Il primo giorno, il Direttore generale dell’UNIDO ha incontrato Qu Dongyu, Direttore generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), e Ute Klamert, Vice Direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale (PAM) per i partenariati e l’advocacy.

A Roma, il Direttore generale ha incontrato anche i rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e di Confindustria, la principale associazione che rappresenta le imprese manifatturiere e di servizi in Italia.

Il terzo giorno, Müller si è recato a Milano per firmare una dichiarazione congiunta tra l’UNIDO e l’azienda energetica italiana Eni. L’UNIDO e l’Eni intendono collaborare su aree di interesse comune, tra cui l’occupazione giovanile, l’idrogeno verde e le energie rinnovabili, con particolare attenzione allo sviluppo industriale in Africa.

La prima missione del Direttore generale in Italia ha rafforzato la cooperazione di lunga data tra l’UNIDO e il governo italiano e ha sostenuto il lavoro dell’Ufficio italiano per la promozione degli investimenti e della tecnologia (ITPO Italy) dell’UNIDO per mobilitare gli investimenti e il trasferimento di tecnologia per i progetti nei Paesi in via di sviluppo.

Leggi il documento originale su: UNIDO Director General strengthens cooperation with Italian government, UN agencies and private sector