E’ online il bando per candidarsi al Marchio del patrimonio europeo 2023

È online sul sito del Ministero della Cultura il bando per la preselezione dei siti italiani da candidarsi al Marchio del patrimonio europeo del 2023.
L’iniziativa, nell’ambito del programma quadro della Commissione europea per la cultura e il settore audiovisivo Europa Creativa, assegna un riconoscimento a quei siti del patrimonio culturale europeo che abbiano un particolare valore simbolico e rivestano un ruolo importante nella storia e nella cultura d’Europa e/o nella costruzione dell’Unione europea.

Il Marchio può essere riconosciuto a:
– “siti singoli” , ovvero monumenti, siti naturali, subacquei, archeologici, industriali o urbani, paesaggi culturali, luoghi della memoria, beni culturali e patrimonio immateriale associati a un luogo, compreso il patrimonio contemporaneo;
– siti transnazionali, ovvero siti situati in diversi Stati membri che convergono su un tema specifico per presentare una candidatura comune, o siti la cui posizione geografica comprende il territorio di almeno due Stati membri;
– siti tematici nazionali, ovvero diversi siti, ubicati nello stesso Stato membro, che convergono su un tema specifico al fine di presentare una candidatura comune

La domanda per candidarsi dovrà essere inviata entro e non oltre il 2 novembre all’indirizzo PEC europeanlabel@mailcert.beniculturali.it. Entro l’8 febbraio 2023, la Commissione ministeriale sceglierà i due progetti che dovranno essere trasmessi alla Commissione europea entro il 1° marzo 2023.

Leggi il documento originale su: Cultura: al via la preselezione dei siti italiani da candidarsi per il Marchio del patrimonio europeo 2023