Von der Leyen: EuroAsia Interconnector per aiutare a liberare l’UE dalla dipendenza energetica

Il collegamento elettrico EuroAsia Interconnector, che collega Israele, Cipro e Grecia, aiuterà a ridurre la dipendenza energetica dell’Unione europea dalla Russia, secondo la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Durante una recente cerimonia di laurea ad honorem presso l’Università Ben Gurion del Negev in Israele, Von der Leyen ha affermato che attingere alle vaste fonti di energia rinnovabile di Israele aiuterà a ridurre la dipendenza dell’UE dalla Russia. “Stiamo ora esplorando modi per rafforzare la nostra cooperazione energetica con Israele”, ha affermato Von der Leyen.

“Abbiamo due grandi progetti in preparazione: il cavo elettrico sottomarino più lungo e profondo del mondo, che collega Israele con Cipro e la Grecia. Questo nel tempo sarà l’elettrificazione da energie rinnovabili. È lì che deve andare l’investimento”.
Secondo il presidente della Commissione europea, Israele ha un’abbondanza di risorse naturali per produrre energia rinnovabile e Cipro e la Grecia sono importanti per garantire l’approvvigionamento energetico. Von der Leyen ritiene che l’EuroAsia Interconnector rappresenti un investimento per la sicurezza energetica sia dell’Europa che di Israele e l’infrastruttura contribuirà anche alla decarbonizzazione del mix energetico dell’UE.

Leggi il documento originale su: Von der Leyen: EuroAsia Interconnector to help free EU from energy dependence